Le razze dei cavalli

Il cavallo è un animale domestico che ormai conosciamo abbastanza bene ed è proprio per questo che parliamo di animale domestico. Esso si distingue in gran lunga dalla razza selvatica che sembra essere seriamente in pericolo, visto che oggi sono rimasti pochissimi esemplari; negli ultimi due secoli sono sopravvissute solamente due sottospecie di cavalli selvatici, una delle quali risulta ancora oggi completamente estinta. Si tratta del TARPAN, originario d’Europa ed Asia, estintosi nei primi ani del ‘900.

Il cavallo di PRZEWALSKI, proviene dal deserto Gobi e dell’Asia Centrale, sopravvive ancora oggi ma è seriamente a rischio estinzione dato che ne sono rimasti circa 248 esemplari.

Per quanto riguarda il cavallo domestico esistono più di 300 razze ma quelle più conosciute di più soprattutto per la loro valenza sportiva e resistenza fisica sono : il PUROSANGUE, l’ANDALUSO, l’ARABO, l’AVELIGNESE, il  QUARTER HORSE, il MAREMMANO e lo SHETLAND.

ANGLO-ARABO SARDO

Razza di cavalli originaria della Sardegna. Dalla dominazione saracena, stalloni arabi sono stati incrociati con giumente sarde di statura ridotta. All’inizio del XVI sec sono stati usati per incroci stalloni andalusi. Nel corso del ‘900, grazie all’immissione del Pu

rosangue inglese, si è arrivati al tipo attuale, ben differente da quello del passato  e che sta avendo risulta

ti eccellenti nel santo. Altro tratto distintivo di questo cavallo è il suo portamento nobile. L’altezza del garrese è di circa 160 cm, il peso oscilla tra i 450-550 kg. I tratti peculiari del suo carattere sono: vivace, nevrile, resistente e testardo.

L’ANDALUSO

 

Proveniente dall’Andalusia, sembra che discendi dai cavalli arabi e berberi giunti in Spagna con i mori, incrociati successivamente con i cavalli indigeni. Elegante, armonios

o e di nobile portamento, viene considerato soprattutto un cavallo da passeggio. L’altezza oscilla tra i 155-160 cm, mentre il peso è sui circa 570 kg. Presenta un carattere fiero, intelligente e affettuoso.

IL PUROSANGUE

Questa è una delle razze più popolari e lo si trova spesso alle corse o all’ippodromo. Si distingue anche per altre discipline equestri come il percorso ad ostacoli, i concorsi di equitazione , il dressage e il polo. E’ un cavallo di gran classe dotato di un’azione lung

a e potente, molto nervoso che poco si addice a cavalieri principianti. L’altezza media è di 162 cm ma può variare tra i 147 – 173 cm.

L’AVELIGNESE

Origine di Avelengo, paese vicino a Merano. Chiamato anche Half

inger o Pony Avelignese. Razza molto antica proveniente dall’accoppiamento tra una cavalla indigena con lo stallone El Bedavi. In passato veniva usato molto per i lavori in agricoltura e ancora oggi svolge queste funzioni .

Mole medio-piccola: altezza al garrese: maschi (minimo 137 cm), femmine (minimo 134 cm). Temperamento docile, buona disposizione all’attività dinamica.

IL QUARTER HORSE

Sono cavalli americani, derivati da incroci tra mustag e purosangue inglesi, selezionati nel’800 dai cowboy per lavorare con il bestiame. Questa razza è così chiamata poiché è la più veloce nel”quarto di miglio”.

LO SHETLAND

E’ una razza di pony molto robusto rispetto alla sua taglia. I pony Shetland sono i pony più bassi dopo i falabella, ma, al contrario di questi possono essere montati solo dai bambini quest’ultimi possono portare pesi abbastanza pesanti.

Socializza