“LA TENUTA DA CONCORSO”

L’equitazione è uno sport che suscita passione: il piacere dello stare in contatto con la natura e soprattutto con un’animale nobile come il cavallo.

Come in tutti gli sport, anche per l’equitazione esistono regole ben precise sull’abbigliamento da indossare durante le competizioni. Questo vale sia per i cavalieri e sia per le amazzoni.

Lo stile da seguire deve essere semplice ma allo stesso tempo raffinato ed elegante.

Negli ultimi anni si è prestata molta attenzione a questo tipo di abbigliamento sportivo che deve essere alla moda ma allo stesso tempo tecnico, in quanto deve essere fatto con materiali che accompagnino i movimenti e che siano traspiranti, freschi e confortevoli.

Oggi le giacche a concorso non sono cambiate solo nei materiali ma sono cambiate soprattutto a livello estetico: vi sono disponibili diverse tonalità di colore, arricchite da “gioielli” che ne esaltano ancor di più la bellezza; numerose case hanno scelto di seguire questa strada:EQUILINE, TATTINI, EKKIA, PFIFF, UMBRIA,HKM, ecc.

Sempre più tecnici sono anche i tessuti delle polo e delle camicie che sono cambiate anche nei colori: adesso l’importante è che il colletto sia bianco.

Spesso ciò che  accompagna la camicia, specialmente nell’uomo, vi è la cravatta o il plastron.

Per quanto riguarda i pantaloni a livello internazionale, l’unico colore ammesso è il bianco. Per le donne spesso il pantalone diventa un vero e proprio gioiello da indossre poichè è arricchito da strass che donano luce e unicità.

Infine a completare la divivsa da gara vi sono i guanti, obbligatori per la tecnica del dressage e rigorosamente bianchi.

Insomma per gareggiare bisogna avere gusto.

Socializza